LETTERA APOSTOLICA ORGANIZZAZIONE MEDITAZIONI PRIMATE CONTATTI MESSAGGIO NATALIZIO
LETTERA APOSTOLICA
ORGANIZZAZIONE
MEDITAZIONI PRIMATE
CONTATTI
MESSAGGIO NATALIZIO
REGOLE DA OSSERVARE
INTERCOMUNIONI
SAN GIOVANNI MARIA SCOLARICI
ACCADEMIA SAN CIRILLO
 REGOLE DA OSSERVARE


 

REGOLE DA OSSERVARE NELLA NOSTRA SANTA CHIESA

1) E' severamente proibito ai Chierici (Vescovi, Sacerdoti, Diaconi) ed ai Laici, Ipodiaconi, Lettori, Monaci, aspiranti al Sacerdozio ed alla vita Monastica : Fumare, bere smodatamente, frequentare discoteche, cinema ed altri locali che possano offendere la morale e la religione in genere, pena la sospensione "a Divinis". 2) Chierici e Monaci al di fuori del lavoro civile (eccetto l'insegnamento, in tal caso bisogna indossare la Talare) devono portare l'abito ecclesiastico che consta di Tonaca e fascia per i Sacerdoti diocesani, cintura per Jeromonaci, Jerodiaconi e Monaci, copricapo stile slavo e riassa quando è possibile, obbligatoria negli atti ufficiali. Dal 01 maggio al 30 settembre, causa del caldo, si può portare solamente la Tonaca e la fascia (o cintura); dal 01 ottobre e fino al 30 aprile sono obbligatori : Tonaca, Fascia o cintura, copri capo, riassa. In caso di freddo può essere utilizzato sotto la riassa giubbotto o altro indumento consono all'abito ecclesiastico. 3) Clero secolare e Monaci devono portare barba e capelli che si possono curare moderatamente. 4) La vita del Monaco e quindi anche dello Jeromonaco e Jerodiacono è costituita dalla preghiera, dallo studio e dal lavoro manuale. Nella nostra Giurisdizione è consentita al Monaco, oltre alla vita eremitica e cenobitica, anche quella Idioritmica, che è molto più dura perché si svolge quasi sempre a contatto con l'esterno e maggiori sono i pericoli, le insidie, le difficoltà. 5) Per quanto riguarda la preparazione intellettuale del futuro Sacerdote, sono indispensabili almeno 4 anni di studio Teologico, Liturgico e Spirituale. 6) Per coloro invece che hanno già compiuto gli studi di Teologia Cattolica Romana o per coloro che provengono come Presbiteri dalla Chiesa Romana è necessario un periodo di idonea preparazione (da 1 ai 2 anni) prima di essere incardinati, in ogni caso almeno un anno di prova. 7) I Sacerdoti ed i Monaci, pur lavorando nel mondo, abbiano momenti di preghiera e di riflessione almeno tre volte al giorno. 8) Ogni Chierico ed ogni Monaco si scelga un Padre Spirituale e Confessore e si attenga alla sua guida in foro interno, in foro esterno sia sempre obbediente alle direttive ed ai suggerimenti del Metropolita Primate. 9) I Laici che fanno parte del Consiglio Ecclesiale Metropolitano si interessino esclusivamente del compito loro assegnato e non abbiano alcuna ingerenza per quanto riguarda la vita dei Chierici, dei Monaci e anche degli Aspiranti al Sacerdozio ed alla vita Monastica. Chierici, Monaci ed Aspiranti dipendono esclusivamente dal Metropolita Primate in foro esterno ed al proprio Padre Confessore in foro interno. 10) Ogni membro della Chiesa, Chierico o Laico, deve esclusivamente attendere all'ufficio che gli compete ed a tutto ciò che gli è stato affidato dal Primate o da qualcuno in sua vece. 11) Si raccomanda a tutti (Chierici e Laici) compostezza, proprietà di linguaggio e contegno, come si conviene a dei Ministri del Signore ed ai suoi Discepoli. 12) Il Chierico o il Monaco che lascia la nostra Giurisdizione (o viene mandato via) non può essere riammesso, salvo qualche eccezione se lo riterrà opportuno il Primate. Deve inoltre consegnare Antimension, S.Mjron e Tessera Ecclesiastica. 13) I documenti di coloro che vanno via o sono mandati via rimangono in archivio e non potranno essere restituiti. 14) Colui che Aspira al Diaconato o al Sacerdozio ed è coniugato, per essere ordinato necessita del beneplacito della moglie, espresso per iscritto, con cui acconsente all'esercizio dell proprio Ministero Diaconale o Presbiterale. E' bene che la moglie sia di confessione Ortodossa. Se a un Diacono o a un Presbitero muore la moglie, questi non potrà più risposarsi. 15) Si fissa la data del Sinodo annuale nella prima settimana di settembre per tre giorni consecutivi : Venerdì, Sabato e Domenica. Inoltre si stabilisce un'altro incontro annuale di due giorni in coincidenzacon la Domenica dell'Ortodossia e con il Sabato che la precede. 16) La nostra Ecclesiologia riconosce i Sacramenti della Chiesa Cattolica Romana. Queste regole in 16 punti devono servirci come aiuto nel cammino della nostra vita spirituale. Dalla Nostra Cella Metropolitana Primaziale - Vigna di Valle (Roma) 05 Aprile 2014 -

+ Basilio I Metropolita

Primate della Chiesa Ortodossa d'Italia


Nota bene:

questi 16 punti, compilati dal sottoscritto e pubblicati nel sito della nostra Chiesa, sono stati copiati da qualcuno ed inseriti nel suo sito. Si diffida costui e sí invita a toglierli immediatamente, non essendo egli lí autore dei suddetti scritti.

+ Basilio I Metropolita

Primate della Chiesa Ortodossa d'Italia




 


Site Map